Siti di viaggi, migliora l’ affidabilità delle prenotazioni on line. Ecco cinque raccomandazioni

I controlli sui siti di viaggi rafforzano sensibilmente i diritti dei consumatori: ora il 62% dei siti web rispetta le regole dell’UE. In Europa, un utente di Internet su tre prenota viaggi e alloggi online e questa percentuale dovrebbe crescere ancora in futuro. Per garantire il rispetto dei diritti dei consumatori, la Commissione e le autorità nazionali controllano periodicamente i siti di viaggi in tutta Europa.

Nel 2013, sui 552 siti controllati, 382 non rispettavano la normativa UE. Da allora 173 siti sono stati aggiornati e corretti, mentre per altri 209 sono in corso diverse procedure e 6 sono stati chiusi.

Problemi rilevati

I principali problemi riscontrati sono:

  • mancanza delle informazioni obbligatorie sull’identità dell’operatore, in particolare l’indirizzo e-mail
  • assenza di istruzioni chiare su come presentare un reclamo
  • informazioni fuorvianti sul prezzo finale
  • impossibilità di selezionare supplementi a pagamento su base facoltativa.

I siti non in regola saranno soggetti a ulteriori procedure amministrative o giuridiche. Inoltre, si stanno riesaminando alcune pratiche nel settore dei viaggi per dare ai consumatori tutte le informazioni necessarie per compiere scelte informate.

Consigli per i consumatori

  • Verificate che l’operatore indichi il proprio nome, la sua località e il suo indirizzo e-mail e, se necessario, i recapiti della compagnia aerea o dell’albergo
  • Assicuratevi di avere tutte le informazioni necessarie, per es. itinerario, orari, dati della compagnia aerea e indirizzo dell’albergo
  • Controllate il prezzo finale, compresi gli eventuali supplementi
  • Stampate o salvate una copia del contratto. Attenzione: a seconda delle condizioni contrattuali, l’annullamento della prenotazione può essere a pagamento o anche non consentito
  • Segnalate subito eventuali problemi ai recapiti forniti.

Se avete bisogno di aiuto, contattate il Popolo dei Consumatori o l’autorità nazionale competente. In caso di problemi con un operatore in un altro paese dell’UE, potete anche rivolgervi al centro europeo dei consumatori più vicino.

Inoltre, i cittadini dell’UE hanno diritti specifici quando viaggiano, quindi non dimenticate di consultare l’apposito sito sui diritti dei passeggeri o scaricate l’app .